Note di critica
 
 
 
 

....Interprete raffinato, dotato di vibrante e, nel contempo affabulante carica

interpretativa e di personalissime caratterizzazioni timbriche più che tonali

Adotta, con proprietà, un linguaggio eloquente, affronta, d'istinto, una tematica

ricca di contrasti, impiega, di getto, una gamma cromatica spettrale, con tendenza

fredda e calda. E come non puntualizzare la sua "cifra", la presenza ricorrente

di elementi di panneggio e drappeggio di derivazione classica, quasi accademica...

Dante Luciano Acerbi

....è un artista che ha uno stile proprio, che si muove con coerenza. Interni con

personaggi assorti, colore aggiunto, drappeggi rossi e turchini che sono vene

quasi surreali nell'insieme. Più colore, molto disegno, più piani.

Il Doganiere è solo un ricordo.

Sergio Poletti

 
 
 
 

..... I suoi colori sono disciolti in delicate sfumature con personaggi al centro di

vedute cromatiche ricche di particolari che compongono un ambiente più che una

immagine ritrattistica....

Renzo Polastri

 

....E' ormai un artista conosciuto...... nei paesi 'dipinti' d'Italia.

Dal trentino alle pendici dell'Etna infuocato.

Si definisce un busker del pennello, perchè come i musici che con violini e

chitarre portano note di vita in giro per il mondo, così i pittori ne fissano sui

muri i passaggi, i sentimenti, le emozioni.....

Viviana Bruschi